Crescere un Australian Shepherd: temperamento e sviluppo

Quando cresciamo un Aussie, è saggio conoscere le caratteristiche generali della razza e pianificare un programma di educazione in base al singolo soggetto. La consapevolezza delle variazioni di temperamento (talvolta drastiche) che questi cani mostrano nelle varie fasi della loro maturazione possono aiutare i proprietari nel processo di addestramento e socializzazione.

STADI DELLA VITA
Le caratteristiche menzionate nella pagina Carattere sono molto differenti durante i vari stadi della vita del cane.

Cuccioli: da giovanissimi, questi tratti sono spesso smussati o del tutto assenti. E’ il modo di Madre Natura di permettere al cane di esplorare il suo ambiente affinchè imparari ad accettare gli avvenimenti.

Teenager: durante l’adolescenza (dai 10 ai 18/20 mesi più o meno) gli Aussie spesso attraversano una fase in cui “provano” alcune delle tendenze istintuali che sorgono mentre i loro corpi e le loro menti maturano (esattamente come fanno i teenager umani!).

Adulti: La reale personalità da adulto (dai 18-20 mesi in su) è spesso molto differente sia da quella del cucciolo che da quella dell’adolescente.

Quindi, tutte queste informazioni sull’innata personalità di questi cani cosa vogliono dire per una persona che sta crescendo un Australian Shepherd sin da quando è cucciolo? Principalmente significa che il proprietario dovrebbe essere al corrente delle
caratteristiche innate della razza e che dovrebbe anche essere avvisato che questi tratti possono apparire a livelli differenti ed in diverse misure rispetto all’età.
In modo particolare durante l’adolescenza, si potranno notare comportamenti estremi. I proprietari dovrebbero predire l’espressione potenziale di questi tratti, riconoscendone i segni premonitori e dovrebbero crescere bene il cucciolo sin dall’inizio allo scopo di prevenire problemi in futuro.

IL CUCCIOLO
CuccioloAi cuccioli dovrebbero essere date sin dalla più tenera età una leadership e una guida chiare, proprio sindall’inizio. Dovrebbero avere dei confini definiti e dovrebbero comprendere che l’essere umano tiene sotto controllo il loro comportamento. Questo non significa severità o rigorosità, piuttosto significa che l’umano dovrebbe controllare ogni aspetto della vita del cucciolo in un modo in cui il cucciolo stesso lo possa percepire. Gioco, cibo, giocattoli e accessi ad oggetti di valore dorebbero essere controllati con cura, cosicchè il cucciolo abbia chiaro chi è il leader della casa.

La maggior parte degli Aussie sono “cuccioli facili” e troppi proprietari si fanno trascinare da questo “stadio del cucciolo facile” senza considerare le conseguenze. Un Australian che non ha molta confidenza nell’assecondare i desideri umani non prenderà molto facilmente ordini nel momento in cui si necessita una remissività diretta. E’ saggio addestrare il proprio cucciolo ad essere conciliante, ubbidiente e non polemico durante la parte della sua vita in cui è più facile... quando è cucciolo.

Se il vostro cucciolo si mostra riservato con gli estranei e se si possono intravvedere i tratti del cane da guardia già in tenera età, siate sicuri di aver riconosciuto queste caratteristiche ed insegnategli come volete che agisca. Non incoraggiate un comportamento da cucciolo che non volete mantenga da adulto. Quello che sembra simpatico in un soffice batuffolo può essere pericoloso in un
cane adulto. Se il vostro cane è particolarmente sensibile agli estranei, socializzatelo maggiormente. Se il vostro cucciolo è particolarmente dotato come“cane da guardia”, esercitate un controllo maggiore di modo che siate eventualmente in grado di gestirlo al fine di evitare che qualcuno si faccia del male.

Inoltre, accertatevi che il cane sappia che la casa è VOSTRA e non SUA, controllando ogni aspetto della sua libertà e del suo accesso alle risorse. A causa dell’estrema intelligenza di questa razza, della sua sensibilità visiva e delle sue caratteristiche di vigilanza, i cuccioli di Aussie dovrebbero essere socializzati in molti ambienti differenti e in quante più situazioni possibili. Le razze da conduzione in generale hanno 3 volte la necessità di socializzazione dei retriever. Fatelo, poi fatelo ancora e poi ancora un pò. Dovrete mantenere viva per tutta la vita del cane questa pratica.

ADOLESCENZA
AdolescenzaIl periodo dell’adolescenza nell’Australian Shepherd spesso coincide con l’insorgere delle caratteristiche della guardia, della riservatezza con gli estranei e del comportamento autoritario. I proprietari dovrebbero essere consci che in questo momento questi tratti possono essere veramente forti, in maniera allarmante. Cani gregari durante il periodo in cui erano cuccioli possono iniziare ad evitare il contatto con gli estranei. Cani che non hanno mai fatto la guardia possono iniziare a farla improvvisamente e spesso sono difficilmente controllabili quando lo fanno.

A causa della caratteristica per cui gli Aussie vanno VERSO le cose che li disturbano, anzichè ritrarsi da esse, si possono verificare situazioni difficili. Se il cane non vuole venire coccolato da un estraneo, può minacciarlo con un ringhio, se non viene lasciato in pace. Persone che il cane percepisce come “intruse” sono trattate con molto sospetto e possono essere persino salutate con manifestazioni aggressive.

Molti proprietari di Aussie sono molto in ansia durante il periodo adolescenziale, quando il cane mostra un comportamento protettivo e di guardia estremo o un’eccessiva ritrosia. State attenti che il modo in cui si comporta il vostro cane durante l’adolescenza NON diventi la sua personalità da adulto... è un periodo attraverso il quale si deve passare. Proprio perchè si tratta di uno stadio, comunque, non significa che bisogna ignorarlo e aspettare che “passi”. Il vostro cane impara tutto il tempo. Se impara che un comportamento estremo è ciò che funziona, continuerà a comportarsi in quel modo. Dovete prevenire e controllare
questo tipo di atteggiamento attraverso la gestione e la socializzazione. Non dovete mai permettergli di imparare che mostrare i denti in giro sia un’opzione accettabile.

Dovete considerare come si sentiranno le persone che lo incontreranno, se si comporta in questo modo. Dovete continuare a gestirlo e ad addestrarlo sinchè questo comportamento non cessa. Non disperate anche se vi sono progressi poco evidenti o se non ve ne sono affatto. Può sembrare che non sia sufficiente quanto lavorate duro, il vostro cane rimane un reazionario oltre misura. E’ NORMALE per un Australian Shepherd adolescente mostrare questi comportamenti in maniera forte per tutta l’adolescenza. Continuate a sgobbarci sopra! Il vostro obiettivo principale dovrebbe essere la prevenzione... così che il cane non impari che questi atteggiamenti funzionano. Se siete accorti nel gestire ed addestrare durante l’adolescenza, queste pose si placheranno quando gli ormoni e l’esperienza completa lo trasformeranno in un adulto.

In merito alla relazione con i suoi proprietari, l’Australian Shepherd adolecente inizia a sondare i limiti del loro mondo, proprio come fanno i teenager umani! Ciò significa che gli Aussie possono sfidare l’autorità rispondendo in maniera differente quando si ordina loro di fare qualcosa. Possono apparire distratti o addirittura apertamente ostili. Talvolta sembra che abbiano scordato ogni singolo punto dell’addestramento ricevuto! Il modo migliore per far fronte a questo periodo è aumentare il controllo dell’ambiente dove vive il cane e praticare un pò di obbedienza extra. Non dovete presumere che le cose miglioreranno se state ad aspettare. Se non fate qualcosa, il cane riconsidererà in maniera definitiva la vostra relazione con lui. Se aumentate l’addestramento ed il controllo, il cane rimarrà dove deve rimanere, dietro di voi nella struttura del branco, un partner volenteroso e remissivo.

MATURITA’
AdultoAdulto Gli Australian Shepherd socializzati ed addestrati in maniera corretta possono gestire praticamente qualsiasi cosa la vita proponga loro, ma lo fanno in maniera differente rispetto a molte altre razze. Il suo ssere riservato con gli estranei diventa “non sono il miglior amico di nessuno e non mi comporterò in quel modo”. Gli Aussie adulti spesso ignorano gli sconosciuti e cambiano lentamente la loro definizione di “estraneo” ad “amico”. Non aspettatevi che diventino i Will Rogers della situazione: “mai incontrato un estraneo...”. Tenete in gran conto la loro lealtà verso di voi e verso i membri della vostra famiglia. Non permettiate che debbano tollerare gesti di affetto non graditi. Rispettate la loro natura e permettete loro di mantenere la propria dignità.

I tratti della vigilanza negli adulti sono spesso molto evidenti, ma un Aussie ben addestrato dovrebbe avere un buon giudizio di quando è appropriato fare il cane da guardia e dovrebbe rispondere al comando del proprietario “ok, è abbastanza”. Un buon Australian con un temperamento appropriato probabilmente farà la guardia alla macchina e alla casa con una feroce intensità, quando il padrone nonè presente. Potrebbe persino fare la guardia in questo modo con persone estranee alla famiglia con cui è stato amichevole in precedenza... quando sei lì, è tutto a posto, quando non lo sei, ti qualifica come “intruso”.