Standard di razza e i suoi perche!!!

Trovo necessario cominciare a dare informazioni più dettagliate sullo standard di razza, oltre a quella solita, con l'aiuto di articolo scritti da persone che fanno parte della storia del Australian Shepherd.

Provenienza:
Tra la fine dell’800 e l’inizio del ‘900 i primi cani arrivarono negli stati occidentali e nord-occidentali, al seguito delle greggi di pecore. Per la particolarità del loro mantello furono soprannominati “Little blue dogs” ovvero “piccoli cani blu”.
Sono cani da pastore, utilizzati per radunare il bestiame.
Nel 1600 approdò in Australia a seguito delle migrazioni dai paesi baschi ai territori australiani, grazzie alle importazioni delle famose pecore Merinos. Sempre a seguito delle greggi approdò in America dove ancora oggi lavorano alla scorta di greggi sopratutto negli stati occidentali degli USA.

Particolarità:
L’Australian Shepherd è conosciuto ed amato, soprattutto per il suo aspetto.
Il suo matello presenta infatti numerose colorazioni, così pure i suoi occhi possono variare da un bel azzuro cielo, all' ambrato.
Queste particolarità contribuiscano a far si che ogni soggetto sia unico.
Sino a pochi anni fa, un segno distintivo era l'assenza della coda, che veniva tagliata per evitare che si potesse ferire durante la conduzione delle mandrie. Quasta pratica ha portato, con il tempo, ad avere soggetti "natural bobtail" ovvero nati senza coda. Negli ultimi anni in diversi paesi europei è stato posto il divieto al taglio delle code siano esse lunge o "mezze code", potremo quindi vedere aussie da lunghe folte code, così come natural bobtail o che presentino dei simpatici moncherini.

Colori:
L'australian shepherd presenta numerose varietà di colore, tra queste quelle riconosciute sono, il nero tricolore, anche detto black tri, il blue merle con focature, il red merle con focature e il rosso tricolore.
Possono presentare un collare bianco di pelo intorno al collo, il quale non deve superare per estensione la linea del garrese.
Il bianco è accettato sul collare, intero o parziale, petto, parti inferiori del muso, lista sulla testa e zampe. Il bianco sulla testa, non deve predominare, e gli occhi devono essere completamente circondati da colore e pigmento.
Il colore degli occhi sono blu, marrone o ambra. Anche qui sono possibili delle combinazioni di colore.
Australian shepherd.

Taglia: L’altezza preferita per i maschi: 51 – 59.
Le femmine 46 - 54.
Il peso medio è fra i 18kg fino a 25kg.

Mantello: Pelo di media tessitura, da dritto a lievemente ondulato, resistente alle intemperie e di media lunghezza. Il sottopelo varia in quantità a seconda del clima. Il pelo è corto e liscio sulla testa, orecchi, parte anteriore delle gambe e sotto i garretti. Posteriore degli anteriori e culottes sono moderatamente frangiati. C’è una moderata criniera e frangia, più pronunciata nei maschi che nelle femmine. Mantelli non tipici sono un difetto grave.

Carattere:
L’Australian Shepherd fa parte del gruppo 1, ovvero i cani da pastore, è quindi prima di tutto un cane da lavoro con un istinto spiccato per la conduzione e la protezione del bestiame. E' un cane molto intelligente, attento e vivace, che ha quindi bisogno di essere impegnato fisicamente e mentalmente tutti giorni. Un Aussie non è difficile da addestrare, basta avere un po’ di sensibilità e fermezza. L’Aussie oltre ad avere il cosiddetto “will to please” (volontà di piacere al suo proprietario) dimostra anche molto stile nello svolgere i compiti richiesti. Nonostante la sua gran voglia di lavorare è un cane calmo che non si nota quasi in casa. Si integra molto bene nella vita delle persone a cui è fedele. L’Aussie è un cane allegro, sempre disponibile e pieno di voglia di fare. Tutti i proprietari del Aussie conoscono il loro sguardo entusiasta “ E adesso che facciamo?!”. L’Australian Shepherd non è un cane che si accontenta di fare qualche passeggiatina. Nel caso di mancata attività o di un’educazione sbagliata, questo cane, così particolare e meraviglioso, può trasformarsi in un cane poco gestibile ed acquisire dei comportamenti poco piacevoli.

Attività:
Come già detto l’Aussie ha bisogno di essere impegnato fisicamente e mentalmente. E’ un cane molto adatto a persone attive, amanti della natura. L’Aussie è veloce, agile e resistente. Per fattori dovuti alla sua grossa motivazione e versatilità è adatto a diverse discipline cinofile. E’ un cane adatto anche al lavoro con i disabili o da soccorso. Vi accompagna molto volentieri nelle vostre passeggiate a cavallo, con la bicicletta o facendo dello jogging. Dipende dal suo grado d’istinto alla conduzione. Può essere impiegato nella conduzione di pecore, vitelli, o oche. E’ da sconsigliare vivamente per a conduzione di cavalli per il grande rischio di far ferire il cane seriamente!!!! Nonostante la grande voglia di lavorare non bisogna eccedere nel farlo. Soprattutto per cani giovani è importante che imparino che ci sono anche delle pause durante le quali non si fa niente!!

L'aussie ha inoltre una spiccata propensione per l'acqua, adora nuotare e immergersi, sia in calmi laghi che in mare.

La famiglia adatta:
L’Aussie si affeziona moltissimo alle persone e per questo ha bisogno di un contatto continuo con i membri della famiglia. Non è un cane adatto da tenere in un box! L’ideale per un Aussie è di poter essere sempre presente ovunque. Un Aussie adulto non bisognerebbe lasciarlo più di 4 ore da solo.
In regola è un cane molto paziente e tollerante con tutti i membri animali o umani della famiglia se viene educato da subito. L’Aussie è piuttosto riservato con gli estranei. Per poter diventare un buon membro della famiglia, deve ricevere assolutamente una buona educazione e la possibilità di vivere la loro gran voglia di fare (vedi sopra attività).